Crostata crumble con crema alle pesche

Per spiegarti la particolare ricetta della crostata crumble con crema di pesche, inizierò dal suo strato croccante. Il crumble è un dolce di origine anglosassone (esiste anche la versione salata) composto da frutta cotta e ricoperta da un impasto friabile di farina, burro e zucchero. Un ulteriore passaggio in forno gli conferisce la tipica croccantezza.

Lo so che descritto così si ingrassa già solo leggendo, ma niente paura! Composto da fiocchi d’avena, nocciole e pochissimo olio, il mio è il crumble più leggero che troverai in circolazione. Inoltre in questo caso, la frutta non si trova sotto lo strato croccante, ma sopra, trasformata in morbida crema. Vi garantisco che già così è una goduria, ma ho voluto giocare sporco inserendo il tutto in un morbido guscio di frolla con vero cioccolato fondente.

La crostata crumble con crema alle pesche si prepara senza burro e senza uova ed è quindi adatta anche a chi segue un regime dietetico basato su alimenti vegetali. Una composta di pesche crea l’ultimo, avvolgente e morbido strato di questa crostata vegan. Tre ricette in una da utilizzare anche separatamente.

Se ti piace questa ricetta sono sicuro che apprezzerai anche altre due mie crostate molto popolari, la crostata morbida ai frutti di bosco e la crostata cioccolato e cocco.

Crostata crumble alle pesche

Ti servono (teglia da 20):

[ frolla ]

  • 250 g di farina tipo 2
  • 80 g di zucchero
  • 60 g di cioccolato fondente
  • 30 ml di olio di semi di mais
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito
  • 90 ml di latte/vegetale

[ crumble ]

  • 60 g di fiocchi d’avena integrali
  • 60 g di nocciole tritate a coltello
  • 20 ml di olio di semi di mais

[ composta di pesche ]

  • 3 pesche gialle grandi
  • 100 ml di latte/vegetale
  • 2 cucchiai di amido di mais

Procedi così:

  1. Prepara la frolla tritando cioccolato e zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungi tutti gli altri ingredienti e fai riposare il panetto avvolto da pellicola, in frigo per 30 minuti.
  2. Prepara il crumble mescolando con un cucchiaio i fiocchi d’avena con le nocciole tritate e l’olio. A questo punto puoi scegliere se passarlo in padella per qualche minuto in modo da tostarlo per bene oppure utilizzarlo così.
  3. Stendi la frolla tra due fogli di carta forno e rivesti una teglia da crostata, anch’essa rivestita di carta forno, tagliando la parte in eccesso dai bordi. Buca il fondo con una forchetta e poi versa il crumble sul fondo livellandolo con una leggera pressione utilizzando un cucchiaio.
  4. Inforna a 180° per 20 minuti.
  5. Frulla le pesche a pezzi con l’acqua e amido (puoi aggiungere dello zucchero ma è facoltativo), poi fai addensare in un pentolino a fuoco medio mescolando. Versa nel guscio della crostata e fai riposare in frigo almeno 3 ore.
Crostata crumble alle pesche